Food » Festa della Colatura 2015

Schermata 12-2457372 alle 12.42.53

La colatura di alici è il mare in bottiglia. E’ un distillato di acqua salata, di pesce, di onde, di profumo di pescherecci. Dicono discenda dal Garum degli antichi romani. Secondo me discende direttamente dagli dei.

Comunque, io la amo moltissimo. E’ per questo che già lo scorso anno ho partecipato in veste “cuciniera” alla Festa della Colatura di alici di Cetara.

Quest’anno non ero l’unica foodblogger, ma ero in buona compagnia -giornalisti, gourmet, addetti alla ristorazione- in un bell’evento svoltosi all’Hotel Cetus, sabato 12 dicembre, organizzato dal Comue di Cetara, presenti il sindaco Secondo Squizzato e la bravissima Angela Speranza.

Confrontarsi con una cucina professionale non è mai facile: farlo per poi essere giudicati da chef ed esperti lo è ancora meno. Ma il piatto aveva un segreto che è piaciuto a tutti: l’ingrediente magico –insieme alla colatura e alla ottima pasta Leonessa che ha accompagnato come sponsor le preparazioni di tutti i partecipanti– è stato il tarallo di Leopoldo Infante, sbriciolato sul piatto per conferire sapidità e croccantezza.

La mia ricetta era una Mafaldella alla Zucca con colatura e tarallo sbriciolato, preparata con una crema di zucca appassita sul fondo del piatto, la pasta girata in aglio, olio e pezzetti di zucca e colatura e infine guarnita con prezzemolo e sbriciolata di tarallo, fatto scaldare in padella con qualche goccia di colatura. In questo modo si recupera la tradizione del tarallo spugnato nell’acqua di mare, lo si sposa ai prodotti della Costiera dove invece non è conosciuto, lo si sposa alla cucina, rendendogli la giusta importanza.

In giuria e come presentatore Roberto Esse, mentre tra gli altri giurati c’erano il prof. Peretti, lo chef Nino Cannavale e altri giornalisti.

A farmi compagnia in cucina Dora Chiariello, Rosa D’Anna, Giusy Somma, Marco Contursi (che poi ha vinto), e altre giornaliste come Annamaria Parlato e Barbara De Scianni. Per fortuna, le sapienti mani dello chef Franco Tammaro -oltre l’aiuto per me dei miei amici Fabio e Ilaria- ci hanno guidato nella preparazione degli 8 piatti necessari.

Uno splendido evento che ha conquistato tutti e che ci ha permesso di sperimentare, di provarci, di uscire fuori dai classici riti di assaggio-foto e di “sporcarci le mani” di fronte ad una vista mozzafiato!

Una risposta a Festa della Colatura 2015

  1. Dida scrive:

    Davvero una bellissima giornata e grazie ancora a te Evelina per avermi permesso di esserci!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>