Food » Il giardino delle zucche – Pumpkin patch

Schermata 2021-10-01 alle 16.00.15

Mi hanno già scritto tante di quelle persone per saperne di più sul Giardino delle Zucche di Pignataro Maggiore che forse questo post sarà superfluo, ma ottobre è iniziato e io voglio festeggiarlo raccontandovi di questa meravigliosa realtà.

Prima vi mostro qualche foto, poi chiarisco alcuni dubbi in base alle domande che mi avete fatto via social:

È adatto ai bambini? È per adulti?

È adatto a TUTTI: per i bambini ci sono gli animali della fattoria, i laboratori, l’area un pò da cartoon. Ma per gli adulti ci sono magiche atmosfere, visto che la visita è una vera e propria partenza per gli Stati Uniti senza prendere l’aereo! Chi come me ricorda i telefilm anni ’80 impazzirà per questa giornata americana e country.

È a tema Halloween?

NO!

Se la festa di Halloween vi piace, troverete il suo simbolo, la zucca, celebrato in ogni dove, ma nel ranch non si fa alcun riferimento a questa festa: non c’è rimando a trick or threat, non ci sono attrazioni paurose. Piuttosto, ci sono il Labirinto di Mais e la Fattoria degli animali. Ogni visita è un viaggio in stile country: si entra in un ranch americano con il fienile rosso, le pannocchie di mais, tra spaventapasseri, trattori, animali, balle di fieno e delizioso street food a base di zucca.

Ma la visita in cosa consiste?

Innanzitutto nell’ammirazione di uno scenario unico: Il giardino delle zucche è un campo di 20mila metri quadri con 30 mila zucche (l’azienda Turino produce zucche in un campo di 60mila metri quadri adiacente al giardino) con una family farm con conigli giganti, cavalli Shetland (quelli piccolissimi), oche, maialini neri, alpaca. 

E poi nello scegliere e intagliare o dipingere  la propria zucca:

Posso mangiare qualcosa a Il Giardino delle Zucche?

Certo! Non avete che da scegliere tra dolce e salato, tra pizza e gnocchi: la qualità del cibo è ottima, i dolci sono fatti in casa, la pizza e la mozzarella rispettano la tradizione casertana e sono fragranti.

Tutti i piatti sono arricchiti da un ingrediente segreto costituito da un mix di spezie, perché come recita un celebre detto americano: “pumpkin spice makes everything nice” ovvero “la spezia di zucca rende tutto magico/bello”. Si possono degustare: il pumpkin bread, dolce di zucca e spezie, il pumpkin spice latte, il cappuccino realizzato con sciroppo alla zucca, le pumpkin donuts, ciambelle fritte alla zucca, il pumpkin butter, burro/marmellata ideale sia per fare colazione, che da utilizzare con i formaggi, pumpkin ice cream, gelato soft servito con topping alla zucca, gnocchi, polpette, pizza alla zucca, mais dolce, pannocchia morbida servita con sale e burro, patate rosse americane, pop corn.

Come devo fare per andare?

Acquista il biglietto online per tutti i weekend di ottobre, compreso il venerdì pomeriggio dalle 15 alle 17. Il percorso dura circa 3 ore, costa 15 euro il sabato e la domenica e 12 il venerdì, il parcheggio è gratuito e si trova molto vicino all’uscita dell’autostrada di Capua.

Ce lo consigli?

Assolutamente! Io stessa ci tornerò! Ho acuqistato delle carinissime zucche, un mix di spezie che rende tutto magico. Il Giardino delle Zucche a Pignataro Maggiore è una tappa di turismo esperienziale unica nel suo genere, tra zucche, canzoni americane e street food, dove si viaggia con tutti i sensi. Inoltre si possono acquistare: spezie, marmellate piante di mums e circa venti varietà di zucche da mangiare e anche ornamentali.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>