Food » Il Giardino di Ginevra presenta la nuova location a Caserta

Ho incontrato Anna Chiavazzo un paio di volte, credo che lei di me non si ricordi. Io, che solitamente sono estroversa e comunicativa, ho troppo timore reverenziale per i pasticcieri e non riesco a parlarci.Ma lei, in particolare, mi ha sempre affascinata. Somiglia alla cioccolattaia Juliette Binoche nel film “Chocolat”: custodisce arte ed eleganza, oltre che zucchero e sapienza. Così, anche se non sono riuscita a passare alla sua nuova patisserie boutique, condivido volentieri il comunicato post evento relativo alla sua nuova apertura a Caserta, vicino alla Reggia, con la speranza di andarci presto di persona.

ginevra3 ginevra2 ginevra1

l Giardino di Ginevra presenta la nuova location a Caserta, accanto alla Reggia Borbonica con l’artigiana Anna Chiavazzo e il figlio Antonello Palmiero.
Colori caldi, ambiente elegante. Due sale distribuite su due piani. Area bar all’ingresso con vetrine di dolci, dove ci sarà ampio spazio per la prima colazione. A pochi metri la Reggia Borbonica di Caserta e un ampio parcheggio. E’ in breve la descrizione di Il Giardino di Ginevra – Cafe’ Sofa’ location esclusiva creata dall’artigiana Anna Chiavazzo con il figlio Antonello Palmiero. Il Brindisi di inaugurazione si e’ svolto la scorsa sera in presenza della stampa, con un tour della location e la degustazione del nuovo menù, che spazia dal dolce al salato. Prugna, verde e giallo paglierino sono i colori portanti; elegante cristallo e’ stato scelto per i lampadari  delle due sale,
dove sono presenti banchi a vista per le degustazioni, oltre alle sedute con vari tavolini, comode sedute, poltrone e appunto sofa’.
“E’ una grande emozione – commenta l’artigiana Anna Chiavazzo di Il Giardino di Ginevra – in primo luogo perché ho qui con me i due miei figli Antonello e Nicola. Infatti mentre io continuerò a portare avanti la produzione ed ospitalità nel laboratorio con piccolo punto vendita a Casapulla; Antonello seguirà la nuova location di Caserta, con il supporto ogni tanto del fratello Nicola. Il primo esperto di sala e il secondo specializzato in impasti salati e ci sarà accanto periodicamente per rendere ancora più ricco il menù e supportare me e il fratello in questo nuovo progetto”.
La nuova generazione dunque che avanza con idee creative e ricchezza di sapori genuini. Pann di Bufala salato, pizze rustiche, taglieri, vini e specialità preparate al momento con un ampia sezione di dolci e leccornie, come i presidi canditi, torta alle mele annurche e pastiere sono alcune ricette che si potranno degustare a Il Giardino di Ginevra – Cafe’ Sofa. Aperto dal martedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.30 e su richiesta con apertura serale eventi esclusivi; dal venerdì alla domenica dalle 8.00 alle 22.30; chiusi il lunedì.
A Casapulla, alla sede centrale di Il Giardino di Ginevra, gli orari del nuovo anno sono dal martedì al venerdi dalle 8.30 alle 16.00; il sabato dalle 8.30 alle 14.00; Domenica e lunedì chiusi.
“L’obiettivo e’ garantire a Casapulla – spiega Antonello Palmiero di Il Giardino di Ginevra – il laboratorio, con la possibilità di curiosare anche in produzione, e quindi con l’adiacente punto vendita in stile antico. Invece da Il Giardino di Ginevra – Cafe’ Sofa si potranno assaggiare le nostre bontà dalla prima colazione all’happy hour, dall’aperitivo alla degustazione guidata dal dolce al salato comodamente seduti ai tavolini o in poltrona, dopo una breve visita alla Reggia Borbonica o al centro di Caserta. Oppure rifornirsi al banco pasticceria e portare via, per i propri party, momenti da ricordare o per acquistare un dolce souvenir da portare in viaggio”.
Naturalmente la sala e’ fornita di carta dei vini con eccellenze regionali, tra cui non manca il Rosolio Setanera con Casavecchia con ricetta e produzione di Il Giardino di Ginevra, e da marzo sarà in distribuzione e in vendita anche il Rosolio Setabianca a base di pallagrello, vitigno autoctono casertano.

 

Potrebbe interessarti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>