Food » La nuova pizzeria di Vincenzo Di Fiore

difiore

Acerra è la città di Pulcinella e anche di antica e solida tradizione panificatrice e dell’arte bianca. E infatti la piaevole serata in cui Vincenzo Di Fiore -noto pizzaiolo di Acerra ha ricevuto la seconda targa Avpn, col numero 736- per la sua nuova pizzeria sul Corso Italia di Acerra, è stata contraddistinta dal mito della nascita di Pulcinella e dell’antica tradizione di pani e pizze di Acerra.

Così, in omaggio a Pulcinella e al fagiolo dente di morto, tipico di Acerra, ha realizzato un arancino dedicato a Pulcinella, con un abbinamento inedito e buonissimo, con la dolcezza dei cannellini denominati “dente di morto” per il loro colore bianco opaco che vanno a sposarsi con provola e pomodorini gialli.

Ma ciò che mi ha colpito di più è l’impasto scioglievole, leggero e insieme saporito, veramente uno dei migliori assaggiati, in un periodo in cui ho provato tante pizze! Vincenzo cura gli impasti e anche l’ammacco.

Abbiamo assaggiato una verace al tonno, una margherita e una ai 4 pomodori, superlative, anche perchè in tutte si avvertiva la cura e la scelta di prodotti ottimi

Vincenzo Di Fiore ora può contare  su spazi maggiori grazie a 150 coperti interni ed altrettanti esterni nel bel locale che ha ristrutturato l’architetto Mario Dello Stritto, il cui design avevamo già apprezzato al Mesa.

Un posto bello, anche con un piccolo dehor esterno, dove veramente mangiare una pizza è un’esperienza piacevole e di gusto. Da non perdere!

Potrebbe interessarti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>