Food » Le figlie di Iorio: una pizza nella Napoli più autentica

teresaiorio

Chi sia Teresa Iorio lo sanno tutti, e non solo a Napoli. Campionessa mondiale trofeo STG già nel 2015, è stata ospite in trasmissioni tv e sui giornali perché ha vinto quasi ogni premio possibile e perché per anni ha collaborato con un nome forte della ristorazione mondiale come Rossopomodoro. Ma questa estate si apre sotto il segno della novità: Teresa Iorio torna tutti i giorni, a pranzo e a cena, a sfornare pizze nella sua piccola pizzeria di quartiere che ha però una vocazione internazionale, racchiudendo tutti i simboli di Napoli.

Teresa è soprattutto una donna napoletana, bella e intelligente che ha la sua pizzeria Le Figlie di Iorio nel cuore pulsante di Napoli – in quella zona universitaria e di uffici, dietro quella che si chiama ancora Piazza Borsa e che oggi è forse la zona ad aver maggiormente guadagnato della nuova metro e degli assetti stradali e degli arredi urbani. Questa parte della città è molto viva di giorno, quando infatti la fila fuori alla pizzeria di Teresa è kilometrica, ma sta diventando allegra e viva anche di notte e presto lo sarà ancora di più.

Da qualche giorno, infatti, Teresa ha smesso i panni della pizzaiola di Femmena e Fritta ed è tornata a casa nella sua pizzeria dedicata al padre Ernesto Iorio, famoso posteggiatore napoletano: la famiglia di Teresa è fatta di cantanti e artisti (come la sorella, Valentina Stella), e nelle vene di questa pizzaiola scorre la musica, oltre che la pizza. Teresa usa ottime farine, impasti tradizionali ma (anche) farine integrali. La sua pizzeria diventerà un punto di riferimento anche della vita notturna, anche dei turisti, anche dei napoletani. Perchè Teresa Iorio è insieme forma e sostanza: una donna di spettacolo e un’artigiana della pizza con anni e anni di esperienza alle spalle.

Insomma, un’occasione da non perdere: la Pizzeria è aperta per questa estate tutte le sere!

Potrebbe interessarti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>