Food » Leggerezza versus pesantezza

pastaipeperoni2_640

Partiamo col dire che oggi ho preparato pasta ai peperoni!

C’è chi dice che i peperoni sono pesanti, e non ti fanno dormire e “si piazzano qui, hai presente?

cialis without prescriptions

. Secondo me sembrano pesanti, esattamente come certi film o certe serie tv, o alcune persone che ingannano con parole soavi e toni distaccati e poi leggere non sono affatto.

D’accordo, ho parlato confuso e allora mettiamo in ordine i pensieri: ieri sera abbiamo visto la serie Parenthood, di cui avevo sentito parlare tanto bene, e mi sono irrimediabilmente depressa. Ma perchè le serie americane, pur diventando sempre più sofisticate e

canadian pharmacy no prescription

ben girate e ben scritte, sono così mortalmente pallose? Tutti a voler parlare di problemi sociali, di malattie, di difficoltà economiche e famigliari, ma sempre con l’ansia di far ridere e poi anche di sembrare brillanti. Ecco, io quando sto di merda sto di merda, non è poi mi faccio le corsette e rido e scherzo! Questo non è avere un buon ritmo di sceneggiatura, è esser schizofrenici!

Poi ci sono certi drammoni, tipo quelli dei vecchi film, che risultano quasi rassicuranti, visto che i personaggi sembrano almeno coerenti. Analogo discorso vale per tanta gente che conosco: sapete, quelle che ti incontrano e sembrano tutte sorridenti e gentili e poi ti infilano un rosario di calamità, frecciatine e arie schifate verso la vita ed il mondo? A me oggi è capitato di incontrare una persona così (fintoleggera) e di pensare che somigliava ad una lattuga: leggera all’apparenza, difficile da digerire in sostanza.

In questo periodo dovrei essere buona e accomadante, invece un pò di (forzato) ritiro dalla vita sociale mi fa vedere le cose più nitide e mi fa essere più netta nel tracciare i confini tra buoni e cattivi o, meglio, leggero e pesante.

Così, sfatiamo un mito: i peperoni possono anche essere digeribili. Di sicuro, sono allegri e colorati, costano poco e fanno estate, sono leggeri, nel senso dell’essere, che è poi quello che io ricerco da una vita. (e comunque, con un cucchiaino di buon aceto balsamico in cottura, o mezza mela, diventano più leggeri per davvero).

Questa è la pasta della semplicità: niente olive, acciughe, capperetti, panna o altro. Solo pasta e peperoni, come dire “quello che vedi, è quello che mangi”…ah!

Pasta ai peperoni

Ingredienti

3 bei peperoni gialli e rossi

250 gr di pennette strette

olio extra vergine

1 cucchiaino di aceto balsamico

1 cucchiaio di parmigiano e 1 di pecorino

Procedimento

Tagliarelle a listarelle i peperoni e farli soffriggere in olio non troppo caldo e fiamma bassa, senza avere fretta. Aggiungere a metà cottura un cucchiaino di aceto balsamico e un cucchiano di zucchero. Una volta scolata la pasta mantecarla con parmigiano e pecorino.

Potrebbe interessarti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>