Food » Lentamente

inalpiproduct4_500

Un paio di giorni di forzata convalescenza casalinga, cercando di stancarmi il meno possibile, mi hanno imposto un rallentamento dei pensieri e dei ritmi.

Ho cominciato a pensare con calma, a rispondere lentamente, a prenderci il gusto.

Mi semb

order lasix online

ra di essere uscita da una lavatrice con la centrifuga e di aver cominciato a stendere il bucato al sole sul prato (oddio spero di tornare presto al lavoro live, che questa metafore da casalinga un pò mi spaventano, comunque!).

Comunque, tra le cose da fare assolutamente c’è il mangiar sano. In questo, un gradito pacco dono mi ha aiutato: quello di Inalpi, azienda di Cuneo attiva nel settore caseario dal 1800 e presente oggi nella grande distribuzione con molti prodotti interessanti e di buona qualità (burro, formaggini, formaggi ecc).

Io devo ringraziarli perchè è la prima volta che qualcuno mi spedisce qualcosa per farmela assaggiare e mi fornisce così la scusa per…cucinare!

Ecco qua cosa mi ha inviato:


Ed ecco qua alcuni esperimenti fatti già nei giorni scorsi (oltre alla parmigiana pubblicata ieri):

Uova strapazzate al tartufo con Tortino di Patate e mandorle dal cuore tenero

Ingredienti:

2 uova

4 fettine emmenthal Inalpi

2 patate schiacciate

mandorle

sale e pepe

olio al tartufo

Procedimento

Stendere le uova sulla padella calda senza condimento come per una sottilissima crepes, poi strapazzarle aggiungendo poco olio al tartufo e una fettina sminuzzata.

Mettere le patate lesse in un tegamino inserendo a metà 2 fettine di emmenthal e un goccio di olio al basilico, poi richiudere e cospargere di mandorle.

Ora io lo so che queste sono esattemente le ricette più semplici del mondo, ma erano buone, potevo tacerle?


Potrebbe interessarti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>