Food » Luglio col bene che ti voglio…speriamo finirà!

quiche2

Questo è un luglio lungo e profumato, in cui per la prima volta, nemmeno col caldo più torrido, ho mai così intensamente desiderato…che arrivasse agosto!

Per me è insol

generic cialis

ito: io luglio l’adoro, per la quantità di ricorrenze che porta con sé (anniversario, compleanno e onomastico di DoubleC), per i ricordi di bambina felice al mare con mamma e fratello (perchè noi bambine degli anni ’80 facevamo tanto mare, anche se le mamme lavoravano, mica come quelle di oggi che fanno solo campi estivi!), per i saldi (scoperta dei 20 anni e dei primi guadagni), per le giornate lunghe in cui si arginavano tutti i divieti (e si riusciva ad uscire anche nelle sere feriali), per i locali all’aperto e le chiacchiere notturne (che d’estate c’è sempre qualcosa da raccontare e confidarsi), per i progetti di vacanza, più belli della vacanza stessa (soprattutto per me, che andavo e vado sempre nello stesso posto ma sentendomi ogni volta diversa).

Ma questo luglio 2011 è rarefatto e sfumato e vive di bambine che giocano giù nel parco a nascondino (che per fortuna esiste ancora) e non risente degli ultimi anni di ansie lavorative (anche se quelle mediche non sono certo migliori!) ma si nutre di ritmi lenti e piacioni, talvolta insopportabili, spesso piacevoli. Questo è il luglio dei gelati (Viennetta e coppette su tutto, ma anche Nero Perugina e i gelati degli snack) e su questo potrei parlare a lungo, e fare divagazioni sensate sul tema: per esempio mi sono accorta che mentre prima Algida aveva il monopolio dei bar (almeno quelli medi e del Sud Italia), adesso sono tornati prepotentemente i gelati Motta, e si affiancano a questi marchi noti anche quelli prima considerati “minori” come Samson e Sammontana (io personalmente preferisco i Motta).

Comunque, in questo luglio asincronico, cucino poco e non sempre ricette degne di pubblicazione, ma questa era buona davvero, in mood estivo e -nonostante un cornicione bruciato- era anche bella e sì decisamente profumata.

La ricetta l’ho un pò inventata e un pò copiata da vari blog, in cui i pomodorini la fanno-giustamente- da padrone nelle varie versioni: insalata, crudi, confit, gratinati…perchè è luglio e voglio ben dire: tempo di pomodori!

Quiche ai pomodori

Ingredienti

250 grammi di pomodorini freschi

pasta sfoglia (per me già stesa)

2 patate

250 grammi di scamorza affumicata

pecorino romano

Procedimento

Tagliare i pomodorini a metà e le patate sottilissime- tipo chips- e far gratinare al grill entrambi per circa 15-20 minuti. Nel reparto di sotto mettere la sfoglia opportunamente bucherellata; nel frattempo grattuggiare il formaggio e tagliare la scamorza. Tirare fuori sfoglia, patate e pomodorini e assemblare la quiche: sul fondo della sfoglia disporre le patate che assorbiranno l’umido dei pomodori, sopra le patate disporre le fette di scamorza, poi i pomodorini e far cuocere per 10-14 minuti (attente o farete la mia fine…rischiando di bruciare tutto!). Poco prima di

sfornare, anche a forno spento ma caldo, aggiungere una grattuggiata di pecorino, che darà sapidità al tutto (io non ho aggiunto sale in nessun ingrediente).

Potrebbe interessarti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>