Food » PDM: il nuovo posto per l’aperitivo

Eve_apertitivo

Ai miei 20 anni a Napoli all’ora dell’aperitivo ci si divideva in 2 tipologie di gioventù: gli “alternativi” del Centro Storico, che si sentivano artisti, con le gonne lunghe, il kajal e le canzoni dei cantautori, bevevano vino rosso e mangiavano panini per strada e i “Posillipini” dei Baretti, ovvero zona Chiaia, dove si bevevano cocktail americani e si mangiucchiavano patatine seduti al bar coi jeans di marca, l’ombelico da fuori e gli orecchini di perle.

Io non appartenevo a nessuna delle due categorie.

Portavo le perle e le gonne lunghe, insieme. Mi piacevano il vino rosso e i panini per strada, ma mi sarebbe piaciuto stare comodamente seduta e ogni tanto parlare di cose futili. Io ero piacevolmente fuori posto dovunque ed ugualmente affascinata da entrambe le situazioni.

Dopo una decina d’anni, mi sono sentita finalmente a mio agio: sono stata l’altra sera a Piazza dei Martiri per l’apertura del nuovo locale PDM,

dove si servono cocktail “nostrani” in un ambiente raffinato, ma dove si mangiano anche delle succulente e genuine “marenne”.

Aperistreetfood lo hanno pomposamente definito.

A me piace pensare che le anime diverse della gioventù e della città possano riunirsi in un luogo unico, bello, che mescola l’eleganza del Gran Caffè la Caffettiera, agli estri innovativi dei fratelli Marco e Gianluca Campajola

, che hanno inventato dei cocktail a base di gusti enogastronomici, come lo “scarpariello” che mi sono fatta “sbagliare” con l’aggiunta di un pò di prosecco (adoro le bollicine!).

Un posto piacevole, che accontenta le due anime (chiccosa e ribelle) anche nei costi, piuttosto contenuti, e nei sapori autentici e genuini.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>