Food » Il pollo ubriaco (alla birra)

pollo

Le ricette tipo “risotto allo spumante“, “scaloppine al marsala“, “pollo alla birra“, “pennette alla vodka“, “brasato al brandy“, hanno sempre stimolato la mia fantasia di ragazzina, già appassionata di cucina: le bevande alcoliche mi erano proibite perchè appannaggio solo dei “grandi” e mi era concesso un bicchierino di spumante solo in occasione delle feste. Sentire che gli alcolici venivano usati anche in cucina trasferiva  su queste ricette l'aura di magia ed eccezionalità che mi pareva avessero certe bevande alcoliche.

Ovvio che nelle prime cene tra amici, alla metà degli anni '90, la scelta ricadeva proprio su queste ricette: non ci pareva vero che il “gastronomicamente proibito” venisse conosciuto, preparato ed assaporato! Ancora oggi, anche se questi piatti sono appannaggio di una cucina anni '80 e vengano giudicati non più di moda, e quindi retrò, a me piacciono moltissimo. Il marsala domina a casa mia (ho anche un bel libro, di cui parlerò presto) nelle preparazioni di carne, e il risotto allo spumante è uno dei miei cavalli di battaglia.

Ma il pollo alla birra non l'avevo mai

buy cialis online without prescription

provato. Io ho preferito usare la Wuhrer, una birra storicamente italiana.

Pollo alla birra

Questa ricetta non segue una ricetta, nel senso che è stata elaborata unicamente dalla mia fantasia, e quindi non credo sia proprio un pollo alla birra da manuale, ma siccome è venuto bene ed è piaciuto tantissimo, io la propongo:

- 250 gr di petto di pollo a dadini

- farina e aromi

-250 ml di birra

- costa di sedano, carote e cipolle

- qualche dadino di peperone

- 1/2 cucchiaino paprika dolce

Ho infarinato le striscioline di pollo e le ho passate in padella con sedano, carota, cipolla e poco olio evo, poi ho aggiunto qualche cubetto di peperone rosso e la birra a poco a poco, che ha creato una salsina scura, tipo una glassa, davvero ottima!

Da servire col pane di segale o pane nero homemade (ecco quello meraviglioso di Cleare) o proprio il pane alla birra (ecco quello di Ely e di Sabrine).

Questo pollo alla birra ha anche un significato speciale: festeggiare con una birretta virtuale e con l'affetto reale l'inizio del contest e ringraziare tutte le amiche foodblogger che in rete mi stanno dando una mano, chi con la prima ricetta, chi come giurata e sostenitrice. (una in particolare merita un brindisi, e lei sa tutta la storia del reality show e capirà).

p.s. con  questa ricetta partecipo al contest

“Perchè solo berla?!? usiamola in cucina!”

zp8497586rq

Potrebbe interessarti:

I commenti sono chiusi.