Food » Reiwa Sushi: il nuovo sushi a Napoli

REIWA

Anno nuovo, vita nuova.

Io ho deciso di ripartire dal sushi e vi racconto di Reiwa: l’era vigente in Giappone, con un significato di “ordine ed armonia”. Con questa ispirazione nasce “REiwa- la nuova era del sushi”, un nuovo piccolo e grazioso locale a Napoli che interpreta e reinterpreta il sushi.

Un posto dove mangiare sia sushi tradizionale che fusion, che personalmente è quello che più apprezzo. Reiwa è un delizioso locale a Via Crispi, quindi in centro, ma appena defilato. Vi permette di essere in un posto intimo (20 coperti in un ambiente soft e curato, aperto solo di sera) adatto a una cena romantica ma che permette anche di partecipare alla movida napoletana.

Ringrazio Marcello Affuso per aver colto proprio questa sensazione di romanticismo che mi ha pervaso:

reiwaromantico

 

Abbiamo potuto assaggiare parte del menu, ottimamente preparato dallo chef Romeson Coelho, che era già stato chef a Umami, lanciando un sushi sia tradizionale che fusion.

Lo chef dà un’impronta particolare: il bancone a vista, come in puro stie giapponese, permette sia di verificare il pesce che le tecniche di taglio e cottura, la vera abilità del sushi. Ma soprattutto, la sua capacità di mescolare tradizione brasiliana e giapoponese (il Brasile, dopo il Giappone e il paese in cui si mangia più sushi) e di farsi influenzare dal contesto e quindi dalla nostra tradizione mediterranea.

A Reiwa addirittura ispirato alle ricette di alcuni chef campani, come Pasquale Palamaro e Raffaele D’Addio i cui piatti abbiamo assaggiato, come sushi fusion, provando riso, salmone, alga fritta.

Noi abbiamo assaggiato soprattutto specialità salate, ma preso Di Costanzo fornirà un dolce al the matcha in esclusiva al locale. Eccone altre bontà:

Posto consigliato a chi vuole iniziare a mangiare sushi, a chi cerca armonia, a chi cerca un luogo intimo e romantico, a chi ama il pesce di ottima qualità, a chi, come me, ha deciso che il 2020 passa per una nuova “era”.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>