Food » Salotto Fame: una storia d’amore e di gusto

img_0445

Ci sono pochi posti in cui si respira l’amore, il gusto e la gioia.

Salotto Fame è uno di questi: che lo leggiate all’americana “fame” come successo, fama, o all’italiana “fame” come desiderio di (buon) cibo non sbaglierete: in questo locale si assiste al successo del cibo, ai sapori veri e decisi che presto diventeranno conosciuti da tutti.

Felice e sua moglie sono innamorati, e questo locale nuovo, poco distante dal piccolo pub precedente, sempre tra Marigliano e San Vitaliano è davvero un salotto dove rilassarsi tra buone etichette, sia di birra che di vino, oltre che assaporare ottima carne.

Qui si privilegia la fassona, o qualche buona salsiccia di maialino nero, e ottimi panini (con ricetta artigianale) che sappiano anche osare: il Lovester in onore della figlia Ester) accosta astice e fassona, ma ci sono anche panini con i gamberi e altri accostamenti riusciti.

Merito di Felice, che ha avuto ottime esperienze in cucine stellate.

 

no images were found

I gusti comunque spaziano dagli accostamenti originali a quelli stagionali e veraci: noi abbiamo assaggiato sia Vesuvio che Cherry, proprio per ampliare la gamma dei sapori.

PANINO VESUVIO con hamburger di fassona (carne molto magra e per questo anche molto delicata da cuocere), composta di melanzane a funghetto con pacchetelle di pomodoro del piennolo dop, fior di latte di Agerola e prosciutto cotto artigianale alle erbe Bernardi.

PANINO CHERRY con hamburger di fassona, confettura di ciliegie, caciotta stracchinata, guanciale di maialino nero dei Nebrodi e rucola di campo.

Questo panino mi ha mandato in visibilio: la confettura fatta in casa, il gusto agrodolce…

e poi il vero dolce della serata: uno splendido tiramisù con i formaggi Francesco Savoia.

 

Le nostre facce sognanti di fronte a tanta bontà credo dicano tutto:

Comunque,  il menù riserva anche altre chicche: è a formato di giornale proprio perchè tutti i prodotti sono freschi di giornata, oltre ad essere vari: dalle patate in vari modi alla cheese cake.

Questo tipico dolce americano  rivisitato in chiave campana con la “lattica”, un formaggio innovativo prodotto da Francesco Savoia presso l’omonimo caseificio di Roccabascerana, ottenuto dal latte di vacca pezzata rossa; inoltre nel biscotto c’è un ingrediente  segreto, sempre legato ai sapori campani; tanti i topping con cui guarnirla (frutti di bosco, caramello al burro salato, crema alla nocciola, crema  al pistacchio, crema al torroncino, etc.).

Salotto Fame: che aspettate ad accomodarvi?

Potrebbe interessarti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>