Food » Signora Bettola: il posto che non potete perdere!

signorabettola

A Napoli mancava un posto che racchiudesse i simboli folcloristici, quelli culturali e anche la buona cucina, essendo al tempo stesso simbolico ma anche verace, adatto ai turisti ma con una cucina che apprezzassero veramente anche i veri napoletani.

Orac’è, in centro,a  Chiaia, e si chiama Signora Bettola.

Ci hanno pensato Gianluca Amoroso e i suoi soci: un’osteria dove ogni napoletano ritrova un pezzo d’infanzia e dove ogni turista può fare un viaggio veloce nella napoletanità non solo enogastronomica: il Presepe, la macchinetta del caffè, i numeri della tombola, il vicoletto con le mollette di legno e i panni spasi al sole. Un’iconografia napoletana classica ma rivisitata in chiave moderna, un menu semplice e diretto, con buona materia prima e una bella esecuzione, ma soprattutto la vera ospitalità napoletana: senza cedere a retoriche e a inutili mandolinismi, fieri del passato e guardando al futuro.

Qui trovate il meglio delle tavole classiche, presentato benissimo: la parmigiana, i primi al ragù, la genovese, pasta e patate, spaghetti alla nerano, peperonicini, polpette con passoli e pinoli, il tarallo, un crocché sublime, la trippa.

Per chiudere il caffè nella moka e un tiramisù servito in tazzina. Da bere l’Aglianico e il Lettere sfuso. I ritmi sono quelli dell’Osteria, la qualità e la cura quelli del ristorante. Il conto, addirittura, è da “bettola”, anche se “signora”.

Il posto che mancava se venite da fuori, il posto che manca a tutti quelli che hanno voglia di volere bene a questa città.

 

Potrebbe interessarti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>