Food » Venerdì invernali (ovvero di quaresima, pesce e mode)

Schermata 02-2457075 alle 10.24.46

E’ finito carnevale. Le mie ottime lasagne sono sparite, la ciccia è lì a ricordarci gli stravizi.

E allora mi ricordo di quand’ero praticante e la Quaresima significava che #venerdìnientecarne (a proposito, avete notato come ora in tv siano tutti ferventi cattolici da Nek ai Ministri? E’ una nuova e positiva ondata spirituale del Paese o solo una moda? mah).

Poi mi ricordo che sta per arrivare Expò Milano, che sta lì a ricordarci #noallospreco e #riciclatutto. (si vede che sono di Milano ‘sti chef, che al Sud tenevamo poco e abbiamo sempre riciclato tutto e invece ora pure quella che è una nobile e necessraia arte pare una moda, mah...).

E allora insomma ho fatto delle polpettine di pane e tonno, che nella foto rendono poco, che costavano pure poco, che mi hanno richiesto poco sforzo, ma che di gusto…ne avevavo proprio tanto.

E allora lascio la ricetta, che è semplice e ingenua, come le cose vere e non di moda.

Polpettine di tonno

5 panini vecchi ammollati in acqua calda

2 uova

pezzi di tonno di cetara

1 cucchiaio di colatura di alici

olive verdi e nere

capperi

parmigiano e pecorino

sale e pepe

Impastate tutto, fate un composto asciutto, impanate ne pane grattugiato e friggete in olio bollente.

Potrebbe interessarti:

Una risposta a Venerdì invernali (ovvero di quaresima, pesce e mode)

  1. milady scrive:

    ottimo riciclo…anche qui il pane duro non manca mai!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>