Food » Cous Cous piccante (della nonna)

100_0786

Questo è un cous cous particolare perchè viene da una ricetta tramandata da una nonna che non ho conosciuto.

Prima che l'etnico arrivasse sulle nostre tavole, e prodotti come il cous cous, la salsa di soia, il tofu e il seitan, diventassero di uso comune, la cucina, almeno qui al Sud, era fatta di poche certezze: minestre in settimana (rigorosamente senza carne) e ragù (quindi sugo con carne) la domenica. Si parlava poco di piatti unici e ancor meno di quelli stranieri. Invece, la mamma di mia mamma era stata per un periodo a Tripoli, al seguito di un fratello ufficiale dell'esercito di stanza in Libia. Il racconto tramandato vuole che a Tripoli gli ufficiali dell'esercito italiano facessero una gran bella vita, omaggiati e serviti, dediti a balli e feste, mentre in Italia le cose già si mettevano male. Pare persino che la mia nonna fosse molto corteggiata e che la situazione non fosse poi precipitata nella gravità del conflitto mondiale, sarebbe potuta rimanere lì per tutta la vita.

Non fu così, la nonna tornò, sposò il nonno, nacquero 3 figlie, e l'ultima è mia mamma. (Che poi la nonna restasse presto vedova e mia mamma fosse mandata a studiare fuori Napoli è un'altra, lunga storia). La nonna morì alcuni anni prima che io nascessi e queste sotire me le hann raccontate la mia mamma e le mie due zie. In particolare, dall'Africa, mia nonna portò al ricetta del cous cous di agnello al sugo picc

buy cialis online safely

ante, che usava fare ogni tanto e che radunava i vicini curiosi.

La ricetta precisa non l'abbiamo, ma mia madre la ricorda più o meno così:

Cous Cous libico (per 4 persone)

700 gr di cous cous

brodo vegetale (circa 1 litro)

500 gr di spezzatino di agnello

200 gr di spezzatino di pollo o tacchino

1 peperone rosso dolce a conetto

2 scatole di polpa di pomodoro (o pomodori freschi)

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

1 cucchiaino di peperoncino essiccato macinato

rosmarino, origano, salvia (“gli odori aromatici dell'Africa”)

1 cipolla bianca

1 bicchiere di vino bianco secco

Cuocere la carne in padella con olio e cipolla insieme, a fuoco vivace, facendo sfumare con un pò di vino. Quandò è a metà cottura aggiungere il concentrato, il peperoncino, il peperone sminuzzato e gli aromi. In un'altra pentola fare un sugo di pomodoro e lasciarlo restringere molto aggiungendo sale e anche un cucchiaino di zucchero. Solo quando la carne ed il suo sono pronti unirli a 700 gr di cous cous, prima sgranato e fatto viagra online 25 mg gonfiare con un leggero brodo vegetale. Servire carne e sugo accanto al cous cous.

Con questa ricetta partecipo al contest “Storie intorno ad un tavolo” di Marta per la categoria “salato”.

zp8497586rq

Potrebbe interessarti:

I commenti sono chiusi.