Birra Marechiaro

antoniana

Io purtroppo all’Hotel Parker ieri non sono potuta andare, a causa di una influenza gastrointestinale che proprio non mi permetteva di assaggiare una birra.

E di solito io non parlo mai di eventi a cui non vado.

Vedo troppi blog diventati solo una collezione di comunicati stampa. Per alcuni, tenuti da giornalisti, da addetti ai lavori, è giusto. Per altri, meno.

Per il mio non lo è, in ogni caso. Questo è il mio spazio di scrittura libera, non un giornale personale. Qua informazioni ne trovate tante, ma le esperienze devono essere verificate.

Ma stavolta faccio un’eccezione. La faccio perchè il Parker è un luogo bellissimo di questa città, e perchè le birre Antoniane sono buonissime.

Infine, come non amare una birra che si chiama Marechiaro???!

Di seguito comunicato stampa:

Marechiaro

la nuova birra firmata Birra Antoniana dedicata a Napoli

 

NAPOLI – Marechiaro è la nuova birra firmata Birra Antoniana dedicata a Napoli: una Lager dal carattere aromatico unico e inconfondibile che ben si combina con i profumi e i sapori della cucina mediterranea e partenopea. Colore biondo deciso, buon corpo maltato che sostiene alla perfezione i profumi erbacei e floreali del luppolo, Marechiaro è fresca e vivace come i profumi della macchia mediterranea.  È ideale per accompagnare la pizza napoletana, suo abbinamento d’elezione; ma ben si sposa ai più tradizionali sapori campani come il cuoppo di fritti, il baccalà, il polpo, il sontuoso casatiello, il panino con la salsiccia e i friarielli, la frittata di maccheroni. L’etichetta è un omaggio gioioso a Napoli con la celebre veduta del golfo e del Vesuvio e l’immagine di Pulcinella.

 

Siamo sempre stati affascinati tanto dalla cultura quanto dai sapori della gastronomia partenopea. E, davanti ad una buona pizza napoletana, abbiamo avuto l’idea: dedichiamo una birra a questa terra meravigliosa”, ha annunciato Sandro Vecchiato, fondatore e general manager del birrificio veneto. “Il nostro slogan è da sempre “la birra dalla nostra terra” ed oggi siamo in una terra bellissima, Napoli” ha dichiarato durante la presentazione al Grand Hotel Parker’s di Napoli.

L’abbinamento con la pizza è stato sancito anche dall’Associazione Verace Pizza Napoletana che ha definito Marechiaro: “una vera eccellenza”.

Il Birrificio Antoniano inizia la sua produzione nel 2013 a Ronchi di Villafranca Padovana e fin dalla sua fondazione sceglie di essere una società agricola. Una decisione consapevole per legarsi strettamente a quella terra che dona un sapore unico a tutte le birre in gamma. Il birrificio gestisce più di 120 ettari di terreno tra Friuli Venezia Giulia e Veneto. Il primo orzo viene raccolto nel giugno 2013. La profonda conoscenza del mercato delle birre speciali, la grande esperienza di un birraio veneto, l’attenzione alla tecnologia e all’innovazione degli impianti: sono gli ingredienti che contribuiscono a creare una birra dal cuore autenticamente italiano ma dalla spiccata vocazione internazionale.

 

Pubblicato in Food | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Vietri sul Mare vale le “Sette” Meraviglie!

13162021_258564134531319_1479724218_n

Domani sera -19 maggio- a Vietri sul Mare nasce “Sette – Cuochi&Fuochi”,ristopub 2.0 con materie prime selezionate 

Chi mi conosce, sa quanto ami Vietri sul Mare e quanto sia contenta della mia casetta a Marina. Quest’anno per 3 locali nuovi hanno aperto proprio sotto casa: Cerasella, Zattarella e Sette Cuochi&Fuochi, che inaugura domani sera. Sono stata all’anteprima stampa, per provare i piatti dello chef Marco Iavazzo, sarò lì domani sera a parlare dell’inaugurazione. Insomma, restate connessi che vi racconterò le meravigliose novità della costiera!

Ecco il comunicato stampa:

Da giovedì 19 maggio l’offerta gastronomica della Costiera amalfitana diventa più ricca con l’apertura di “Sette – Cuochi & Fuochi”, il ristopub 2.0 dei fratelli Mario e Alberto Arino, storici fondatori de La Caraffa di Napoli.

Ai fornelli del bel locale posizionato sulla Marina di Vietri sul Mare ci sarà Marco Iavazzo che, nonostante la giovane età, ha già al suo attivo diverse esperienze presso chef stellati di varie zone d’Italia. Materie prime di qualità a prezzi accessibili e design originale dei piatti fanno di Sette un esempio di ristorazione moderna in Costiera amalfitana godibile non solo durante la stagione estiva ma per l’intero anno.

Sette sarà, infatti, il numero delle portate disponibili per ogni voce del menu dagli antipasti ai dolci. Il payoff “Cuochi&Fuochi”, invece, sottolinea la presenza, accanto alla cucina di Iavazzo, di una griglia per carne e pesce con cui si darà vita a piatti indicati in carta come “7 fuochi della Terra e del Mare”.

Sette Cuochi&Fuochi

Via Giuseppe Pellegrino, 170

Vietri sul Mare (Sa)

Tel. 089 995 1704

Pubblicato in Food | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Apertura Giappo a Castellammare: il mio primo sushi?

Gaudino e soci

Ecco il comunicato stampa dell’evento di domani:

Giovedì 5 maggio alle ore 20, in Via IV Novembre 33-35 a Castellammare di Stabia, serata riservata a vip, giornalisti e media per brindare all’apertura del nuovo ristorante della catena di franchising Giappo. Il format, specializzato in cucina orientale, nasce da un’intuizione di Enrico Schettino giovane  imprenditore napoletano che, abbandonata la professione di avvocato, ha fatto della passione per il Sol Levante, un attività di successo. Un locale, quello di Castellammare, composto da una compagine decisamente under thirty. Tre i soci:  Martina Maiello e Raffaele Tommasino  affiancati dalla blogger bolognese Giulia Gaudino, volto noto nel mondo del fashion; la  web influencer infatti spazia dalla moda al food, in veste di modella, testimonial e co-designer di un  famoso brand di bikini oltre che  madrina della social room di un’edizione del Grande Fratello ed esperta del web con oltre 350mila followers su Instagram. Un locale che sfora dal classico format Giappo per arricchirsi di tanti dettagli di tendenza firmati proprio da Giulia Gaudino. I classici sushi, ramen e uramaki saranno serviti su tavoli dallo stile essenziale e raffinato. Dal soffitto una cascata di fiori, eseguiti con la tecnica giapponese degli origami, caratterizza la sala principale,  mentre nella saletta privata, si cenerà sul classico tatami in legno. Ad arricchire gli ambienti, il sushi bar per un pasto veloce, la cucina a vista ed un angolo zen, che condurranno l’ospite in una catarsi totale nella cultura del Sol Levante.

se siete curiosi di sapere come sarà stato il primo sushi della mia vita…stay tuned!

Pubblicato in Food | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Le Domeniche al borgo di Taurasi con Cantine Lonardo e Antico Castello

13101406_10206976923917068_1730130207_n

In attesa che vi parli della Verticale di Piedirosso di Sorrentino Vini, vi voglio aprlare di un’altra bellissima iniziativa, prevista per il mese di maggio.

Ogni domenica di Maggio nel suggestivo centro storico di età normanna di Taurasi, finestra affacciata sull’Irpinia tra vigneti e natura lussureggiante, dove ogni stagione dell’anno ha i propri colori e le proprie forme, sarete condotti in un’esperienza enogastronomica firmata Cantine Lonardo e Antico Castello.
Nulla è lasciato al caso, tutti i dettagli sono curati per trascorrere una piacevole domenica in compagnia dei produttori e dei loro vini: dalla visita guidata al borgo antico, all’aperitivo presso il punto di degustazione, dalle chiacchiere con i produttori ai momenti di approfondimento per il wine tasting delle annate migliori.

In degustazione la Cantina Antico Castello presenterà il suo tris di bianchi nella declinazione di Falanghina, Fiano  e Greco e come rossi Aglianico e Taurasi. Inoltre l’azienda produttrice dei rinomati fichi rossi di San Mango ha dato il via ad una linea di confetture biologiche tra le quali, oltre quella dei fichi, uva aglianico, albicocche pellecchielle, prugna aulecina, cipolla ramata al vin cotto, castagne al vin cotto che troverete in accompagnamento ai taglieri di formaggi.

L’azienda Contrade di Taurasi-Cantine Lonardo presenterà i propri vini da vitigno aglianico in tutte le proprie sfumature: dall’Irpinia Aglianico DOC e Taurasi DOCG fino alle selezioni dei cru Taurasi Coste DOCG e Taurasi Vigne d’alto DOCG. Come particolare chicca verrà presentato accanto al Grecomusc’, antico vitigno autoctono, una selezione particolare di Grecomusc’ cui l’azienda ha dato il nome fantasioso di Burlesque, prodotto solo dalle viti più vecchie.

( per le degustazioni tematiche che si terranno ogni domenica dalle ore 10,00 alle ore 11,00 è gradita la prenotazione ai numeri

Antonella Lonardo 3332525215;

Francesco Romano 3281076491;

Chiara Romano 3408062830)

Pubblicato in Food | Contrassegnato , | Lascia un commento