Chalet Ciro (c’è da sempre, ci sarà per sempre)

chaletciro

Lo Chalet Ciro è uno chalet storico di Napoli, il più bello, aperto h24 e con grande scelta del menu.

Ma partiamo dal definire cos’è uno chalet nelle città di mare: è un piccolo bar con tavolini all’aperto, a vista mare, appunto, che nulla a che vedere con le baite di montagna se non per il legno degli originali gazebi. Oggi, però, gli chalet sono veri e propri bar, con molti coperti.

Questo è vero soprattutto per lo Chalet Ciro, talmente antico e famoso da avere una rassegna stampa variegata, ricca come un bel libro. Questo perchè lo Chalet Ciro è un’istituzione e ci riporta con la mente a quando le coppie facevano passeggiate sul lungomare scendendo dal tram. Ma anche oggi, che le coppie si guardano forse poco negli occhi, prese dai cellulari e dai selfie, lo Chalet Ciro è lì, perchè ha saputo innovarsi ed evolversi, fornendo soprattutto, e sempre, un servizio di altissimo livello.

E’ questo che ha rimarcato il patron Antonio De Martino: terza generazione alla conduzione dello Chalet Ciro e già affiancato dalla quarta. In questi anni ho incontrato molti imprenditori e chef, ma le parole sincere di questo distinto signore mi hanno colpito. Con classe ed eleganza spiegava che ogni dipendente (circa 70) mantiene una famiglia e che quindi è interesse di ognuno dare il meglio e sapere che il servizio e la qualità devono essere sempre all’altezza, in modo da sapere che il cliente sarà contento e tornerà.

L’evoluzione dello Chalet è stata quella di mantenere un servizio attento come un tempo, aggiungendo tante novità: l’ultima è stata la Mela Stregata, un dolce a cucchiaio lucido e godurioso come una bellissima mela rossa, la famosa Mela Stregata, preparato per lo scorso Natale.

L’aperitivo è ancora il punto forte del locale: abbiamo assaggiato un buonissimo Danubio, ottimi tramezzini, tra cui spiccava quello ai gamberetti, un cocktail dal gusto armonioso, e piccole coccole in parte dimenticate, tra cui le mandorle tostate e salate, deliziose.

Ma lo Chalet offre tutta la notte dolci, gelati e anche panini, patate fritte oltre all’ottimo caffé e a tutta la pasticceria classica napoletana.

Al termine dell’aperitivo organizzato ottimamente dalla GC Press Communication, abbiamo potuto assaggiare due dolci buonissimi: le chiacchiere, le monachine, il migliaccio e, appunto, la Mela Stregata.

In un mondo in cui la glocalizzazione sarà la chiave del nostro successo allo Chalet Ciro si registrano un servizio e un menu internazionale accanto a tutta la nostra napoletanità: la famosa graffa è per molti napoletani un appuntamento irrinunciabile, come dimostrano le belle foto di Nicola Borrelli.

graffa conograffa

 

 

 

Pubblicato in Food | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

L’Allievo e il maestro

locandina-serra

Lavoro da molti anni all’Università e quindi amo molto sia il sapere che l’insegnamento e quindi apprezzo particolarmente una serata dal titolo “L’allievo e il maestro” che si svolgerà stasera, presso la pizzeria Est Ovest di Frattaminore.

Di seguito il comunicato stampa e tutto il mio invito a partecipare! Continua a leggere

Pubblicato in Food | Lascia un commento

Sciuè il Panino Vesuviano

sciue1

Siamo a Pomigliano d’Arco e i sapori, a partire dalle polpette e a finire ai panini, sono quelli migliori della nostra tradizione culinaria.

Siamo in terra di Vesuvio e delle sue prelibatezze: dagli antichi pomodori alle papaccelle, ma ci spostiamo anche nei territori della nostra Campania per acquisire Conciato Romano, cipolla di Alife, olio extravergine Torretta delle colline salernitane. Insomma, il meglio dalla selezione Slow Food.

Siamo in un pub, anche se “Sciuè, il Panino Vesuviano” è un locale che è riduttivo chiamare così: un posto bello, dove si sta bene, dove non si avverte alcun odore di brace, di piastra o di fritto, on una cucina al centro della bella sala, da cui è possibile vedere la cura dei due giovani cuori ma da cui, appunto, non si viene “contaminati” con odori di frittura o arrostitura. In fondo, c’è  poi una cucina dedicata al gluten free, perchè il cliente deve stare bene e avere possibilità di mangiare anche se ha intolleranze.

Tanta attenzione si traduce con una tavola che fa stare bene, con un menu che cambia secondo le stagioni, un panino del mese (questo febbraio è l’imperdibile genovese!)

Ma il menu propone anche ottime polpette e la possibilità di comporre i panini

Tutti realizzati con materie prime di eccellenza: cipolla di Alife, antichi pomodori di Napoli, papaccelle vesuviane, conciato romano di Manuel Lombardi.

Noi abbiamo provato il panino egglove in tema San Valentino, la Genovese e il panino con cipolla piastrata. Ma davvero qui c’è un menu tutto da mangiare, con ottimo rapporto qualità- prezzo (che non guasta mai).

no images were found

C’è anche il beverage, con birre artigianali di qualità e alcune ottime etichette delle nostre parti, a formare una carta dei vini essenziale e allo stesso tempo accattivante: birrificio del Borgo, birrificio Karma, sono alcuni dei birrifici artigianali in carta mentre il Lachrima Christi di Cantine Matrone era notevole.

Un’ultima nota va allo staff: dai produttori, ai cuochi ai camerieri: un team giovane, dinamico che crede in questo territorio. Tra tanti pub provati questo fa la differenza per queste due parole chiave: territorialità e gioventù.

Pubblicato in Food | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Caffe Kamo

kamo

 

Una coffee station e un welcome lunch si terranno giovedì 15 febbraio presso l’Hotel Santa Lucia in occasione della presentazione della nuova linea di prodotti caffè Kamo.

Il press office a cura di Maridy Vicidomini ci proporrà un viaggio sensoriale negli aromi del caffè.kamo

Pubblicato in Food | Contrassegnato | Lascia un commento