Infinity: giri di pizza da Mondopizza

img_5642

Non sempre Tripadvisor dice la verità, ma in questo caso invece sì: MondoPizza è una realtà piccola ma consolidata, al Vomero, premiata dagli utenti e dalla strabiliante fila che c’è all’asporto. Ma nella serata di presentazione di Infinity abbiamo potuto constatare che il locale è piccolo ma estremamente delizioso, con un buon servizio e una scelta di birre varia.

no images were found

Infinity è la nuova creazione del pizzaiolo Luigi D’Auria, che viene da una lunga tradizione di famiglia (impasto con lievito madre e biga) e che però ha moderne convinzioni sulle energie e la materia. Così, ha deciso di realizzare una pizza davvero leggera: un involtino colorato ripieno di  fior di latte, pomodorini datterini e yogurt. Lo yogurt sulla pizza? Sì, lui è il primo pizzaiolo ad usarlo e anche se l’idea sembra bizzarra non lo è poi tanto: le pite dei nostri cugini greci non sono in fondo farcite di yogurt? Il sapore complessivo, in ogni caso, è ben bilanciato tra l’acidità dello yogurt e la dolcezza del pomodorino, per un insieme mediterraneo e sfizioso, adatto sia per un aperitivo che per proseguire (anche nella variante con la melanzana fritta) per l’intera serata.

Il gusto di queste pizze, leggerissimo, era sublimato da fritti di altissimo livello e da pizze gourmet, tra cui  una ottima con i funghi porcini. Ma soprattutto, quello che mi ha lasciato soddisfatta, oltre alla buona digeribilità, dovuta all’impasto, che subisce tempi abbastanza lunghi di lievitazione, fornisce già una grossa mano in termini di leggerezza, e l’aggiunta di ingredienti saporiti ma non eccessivamente calorici ne fanno un tipo di pizza farcita sì, ma non grassa.

Insomma, una novità da provare e mettere in agenda per questa estate napoletana ai suoi inizi!

 

Pubblicato in Food | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Amapola Fashion Event

unnamed

Feliz Verano, Amapola; questo il titolo di un esclusivo Fashion Event by Eles Couture in scena giovedì sera 8 giugno al Green Park Tennis del Parco Virgiliano di Napoli. Contaminazioni etniche provenienti dall’Andalusia, terra di colori e di passione, liberamente interpretate ed adattate dalla vulcanica Ester Gatta a tutto ciò che rappresenta creatività, gusto e tradizione tipiche della sartorialità napoletana, sono i contenuti della nuova Collezione “Eles Couture”.

In un’atmosfera tipica delle misteriose  corti andaluse, al ritmo di nacchere e suoni gitani, sfileranno  in passerella 32 outfit, ognuno dei quali realizzati rigorosamente in maniera artigianale con stoffe pregiate dalle nuance  brillanti  e dai tagli perfetti . Ad appena un anno dal debutto nel mondo del Fashion, “Eles Couture” è già presente in maniera significativa anche nello spettacolo grazie alla vincente  partnership al Gala del Cinema e della Fiction 2016, sezione “Cinema & Moda” ed alla realizzazione di alcuni dei costumi di scena al femminile della pièce teatrale “Troppo Napoletano”, in cartellone questa stagione al Teatro Augusteo di Napoli, tratto dal film omonimo che ha visto tra gli interpreti anche la stessa Ester Gatta nel ruolo di un’intransigente “maestra”.

Oggi “Eles Couture” rappresenta un brand che, come afferma la sua  stessa ideatrice, intende soddisfare le esigenze di “Amapola”, una donna con due anime, dinamica  professionista, mamma attenta ed amorevole di giorno, amante trasgressiva e passionale di notte. La serata sarà animata da performance artistiche con la coreografia di Barbara Coscetta, titolare di “Bombon Flower” e la scenografia di Sasà Giglio; molto curato anche il dinner buffet dai sapori propri della Costa del Sol, appena rivisitato dalla tradizione culinaria del golfo partenopeo, accompagnato dalle note musicali del dj-set di Marco Amoroso e del violino elettrico di Simona Sorrentino. Attesi centinaia di invitati, esponenti del mondo dello spettacolo, dell’impresa e del professionismo campano e nazionale.

Pubblicato in Food | Lascia un commento

Apre Zzambù ed è già parlesia!

3

Ha riscosso grande successo l’opening party durante il quale ieri sera (31 maggio) sono stati per la prima volta accesi forno e fornelli di Zzambù, un nuovo tempio del gusto ubicato a Napoli sul lungomare Partenope (al civico 9) , un posto dove sarà possibile degustare un’ottima pizza oppure un goloso panino, un luogo dove gli ospiti potranno vivere esperienze legate non solo al buon cibo, ma anche legate alla musica, all’arte, etc. Lo si intuisce già dal nome, Zzambù, una “joint venture letterale” di pizza e hamburger, un naming che trae ispirazione da quello che nasce come un linguaggio sottodialettale, usato dai musicisti partenopei fin dal ‘700: la Parlesia (Pino Daniele in molti suoi testi ha inglobato termini di questa vera e propria lingua)… Lo si intuisce da un progetto, che anima uno dei piatti in menù: i fagioli alla Bungtbangt, un omaggio al musicista e cantautore napoletano Maurizio Capone, fondatore del gruppo omonimo alla pietanza, pioniere della “musica eco-sostenibile” e da sempre impegnato in laboratori (spesso svolti nelle carceri) attraverso i quali insegna i partecipanti a costruire strumenti musicali con materiale riciclato. Infatti la ricetta di questi fagioli alla messicana è ottenuta da “ciò che resta” delle verdure di stagione. Parte del ricavato delle vendita di questo piatto sarà devoluto a un progetto di Maurizio.

4Maurizio Capone

Che la musica possa portare lontano lo si può immaginare, ma addirittura diventare ispirazione per un piatto ed essere uno degli elementi caratterizzanti di un ristorante è per me molto emozionante. Zzambù è un bell’esempio di come si possa dare messaggi positivi e stimolanti anche attraverso un’attività commerciale. Rappresenta la concretizzazione di un’idea che porto avanti da sempre, e cioè che i temi importanti per la società – uguaglianza, rispetto per l’ambiente, non violenza e legalità – vadano uniti e suggeriti attraverso le attività quotidiane, con semplicità e leggerezza. Ringrazio Zzambù per aver scelto me ed il mio gruppo come simbolo di tutto questo e di aver pensato di offrire al suo pubblico, insieme a degli ottimi alimenti per il corpo, anche degli ottimi alimenti per l’anima. La nostra collaborazione potrà avere tante evoluzioni perché siamo persone a cui non manca la creatività e, soprattutto, ci unisce la voglia di diffondere cose buone!

 

Il locale

Eccellenza riconosciuta e attribuita alla cucina napoletana, sia in Italia che all’estero, la pizza è stata inglobata in questo progetto nella persona di Salvatore Di Matteo, pizzaiolo e friggitore napoletano, ultimo erede di una dinastia storica di pizzaioli, nata nel 1897 nella cinta urbana partenopea.
Salvatore sceglie di affiancare Zzambù col suo nuovo format, incentrato sul racconto della tradizione della pizza napoletana, grazie ad un percorso fatto di evoluzione, attraverso la ricerca di prodotti di eccellenza legati al concetto di territorialità, che lo hanno gradatamente condotto ad un concept di pizza “gourmet”… Eccone qualche assaggio: la Marinara rustica con pomodoro del Piennolo , aglio dell’Ufita, origano di montagna e olio evo; la pizza fritta Essenzia con provolone del monaco, pomodoro del Piennolo, provola di latte vaccino e basilico; la pizza  Mon Amour con fior di latte, mousse di ricotta, radicchio rosso, zucchine grigliate e olio evo; la pizza Tonnarella con fior di latte, pomodorino Corbarino, crema di cipolle caramellate, tonnetto alletterato, olive taggiasche, formaggio pecorino e olio evo.
Il progetto ‘’Zzambù’’ è nato da un’idea di quattro professionisti napoletani che vantano esperienze e competenze in un altro apprezzato campo gastronomico: la Burgeria! Lo dimostrano le ricette dei panini in menù, eccone alcune: o Prufessorë (il posteggiatore) con hamburger di maialino nero Casertano, funghi porcini, caciocavallo irpino e salsa all’aglianico e noci; il panino Parlèsia con pulled pork, cheddar, insalata coleslow, salsa barbecue e cipolle croccanti nel filoncino all’olio; il Bacone (o’malament) con hamburger di scottona, melenzane a funghetto bianche, pomodorini gialli, scaglie di parmigiano e mousse di pesto al basilico.

 

Hashtag ufficiali: #salvatoredimatteo #Zzambù

 
Pubblicato in Food | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

INFINITY: giri di pizza a MondoPizza

pizza-mondopizza

Domani sera si presenta: Infinity, giri di pizza alla pizzeria Mondo Pizza.

Il locale è il posto ideale per una cena in compagnia, tante le pizze e le birre presenti nel menù tutte rigorosamente cotte in forno a legna con impasto a lunga lievitazione. Continua a leggere

Pubblicato in Food | Contrassegnato , , , | Lascia un commento