“Le Eccellenze Campane Fashion & Food”

20170404_122717

Io amo la mia terra  e le sue eccellenze: l’impegno nella valorizzazione è un fil rouge che lega la mia passione per il cibo a quella per il territorio, al mio essere sociologa e impegnata nell’innovazione, qui, a Napoli. Per questo segnalo un evento bellissimo e interessante, quale il tour Eccellenze Campane Fashion e Food.

 

COMUNICATO STAMPA 

Le Eccellenze Campane Fashion & Food” inaugurano il tour “2017” a Napoli con un grande evento che si svolgerà giovedì sera,  6 aprile, nell’esclusiva location dell ‘”Agorà Morelli”, nei pressi di Piazza dei Martiri” Ad annunciarlo, Enzo Citarella, titolare con la sorella Luisa  di “MediaSar” srl nel corso della conferenza stampa tenutasi martedì 4 Aprile nell’ antisala dei Baroni al Maschio Angioino. “Dopo Montecarlo, Parigi, Stoccolma e Barcellona”, ha spiegato Citarella, “ la MediaSar, patron del marchio “Le Eccellenze Campane”, puntualmente impegnata a promuovere  il Made in Campania in Italia ed all’ estero, ha individuato la Capitale del Mezzogiorno come prima tappa di “un viaggio”  che toccherà nel corso dell’anno,  mete esclusive già calendarizzate come Amalfi a Giugno, Nizza e Montecarlo a settembre.

Di scena le Eccellenze della Moda e del Food, un binomio originale, sempre più vincente nel mondo dell’impresa, che evidenziano molti aspetti comuni come storia e tradizione ed una forte capacità attrattiva nel mercato, ma anche l’esigenza di combattere fenomeni malsani sempre più dilaganti come la contraffazione e le importazioni dai paesi asiatici dovuti all’ effetto deleterio della globalizzazione; in particolare,”, ha concluso Citarella, “la moda sarà interpretata  dall’ Haute Couture di Gianni Molaro e Nino Lettieri accanto a brand affermati come Silvian Heach, Dorabella, Bartin, Atelier Nicola D’ Errico, Le Sarte del Sole, Kilesa, Cherì, Baggio Gioielli, Daniele Tortora; per il food sono stati invece individuati  Lollo Caffè, Cuori di Sfogliatelle, Tenuta San Domenico, Tenuta Le Lune del Vesuvio, Cycas, Ristorante la Scialuppa, D’Avino, Amoy Caffè.

Accanto ad Enzo Citarella, al tavolo dei relatori, l’avvenente Raffaella Fico, conduttrice dell’evento, l’artista Massimo Andrei, nella rosa dei premiati, e Maria Teresa Ferrari, titolare della GMS Salus, tra le aziende partner, puntualmente sensibile alle istanze del sociale, che ha brevemente illustrato l’associazione no profit  “Con Edith”  a cui sarà dedicato uno spazio nel corso della serata, con una performance in passerella dal titolo “diversamente belli” di alcune delle sue giovani socie con abiti realizzati ad hoc dagli stilisti partecipanti . La kermesse  vedrà alternarsi momenti musicali a cura della cantante attrice Anna Capasso e di Raou&Swing Orchestra a fashion show delle aziende  in partnership, per poi concludersi con un dinner buffet dai sapori tipici del nostro territorio. Grande attenzione sarà riservata anche alle Eccellenze Campane  del mondo  del professionismo, dell’impresa e dello spettacolo, con l’ assegnazione, di un prezioso riconoscimento, una scultura del maestro Marco Ferrigno, a personalità che si sono particolarmente distinte nel 2016; in particolare, verranno insigniti: il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, Sua Eminenza, il Cardinale Crescenzio Sepe, Amedeo Manzo, Presidente Bcc Napoli. Per il giornalismo, saranno premiati Antonio Sasso, Direttore del quotidiano “ Roma”, Gianfranco Coppola del TG Rai 3, Titta Fiore e Vanni Fondi , rispettivamente responsabili delle pagine “Spettacolo” de “Il Mattino” e del “Il Corriere del Mezzogiorno”, mentre per lo showbiz, sarà la volta della splendida Luisa Ranieri accanto a Lina Sastri ed a Massimo Andrei. Un premio speciale  infine verrà consegnato a Carmen Di Tuoro ed  Rossella Izzo,  rispettivamente presidente e testimonial dell’associazione “Con Edith”

PRESS OFFICE & PUBLIC RELATION

MARIDI’ VICEDOMINI SESSA

mob: 338/2259860 – 333/9921506 -     

email maridyvicedomini@gmail.com 

maridyvicedomini@gmail.com

www.maridicommunication.it

Pubblicato in Food | Lascia un commento

Venerdì Dolcissimo a Napoli: da Sfogliacampanella alla Pasticceria Alatamura!

sfogliatelab_

Domani, a Napoli sue appuntamenti imperdibili: Grano Chirico a Palazzo Petrucci premia i suoi vincitori e per l’occasione Vincenzo Ferrieri prepara una Sfogliacampanella pasquale, nel pomeriggio,  a Villa Vittoria a Posillipo degustazione a bordo piscina di Pigne pasquali, colombe e pastiere della pasticceria Altamura di Volla, accompagnata dai vini selezionati dall’esperto Tommaso Luongo.

 

La Sfogliacampanella per Pasqua diventa un dolce 3 in 1: pastiera e babà sono racchiusi in una sfogliatella

 

Vincenzo Ferrieri presenterà la sua ultima creazione il 31 marzo a Palazzo Petrucci in occasione della cerimonia di premiazione del concorso Racconti di Grano Chirico – #nonsolopastiera

A Napoli è “granomania”: il contest “Vinci con i tuoi racconti di Grano Chirico” lanciato dall’azienda Chirico con il supporto della piattaforma di registrazione ricette mysocialrecipe.com ha scatenato la creatività di centinaia di chef e appassionati di cucina che si sono cimentati in golose ricette (primi e secondi piatti, contorni, appetizer, dolci) aventi come ingrediente principale il grano cotto.

Vincenzo Ferrieri, patron di “SfogliateLab” (l’hub del gusto di piazza Garibaldi che da anni delizia ogni giorno il palato di centinaia di persone che si accingono alla partenza) e Sfogliacampanella (piccola e leziosa pasticceria ubicata a San Biagio dei Librai), ha anche lui voluto contribuire all’iniziativa presentando un prodotto dolciario avente come ingrediente il grano Chirico. La Sfogliacampanella, il dolce due in uno (una sfogliatella con il cuore di babà) che ha tanto incuriosito i napoletani negli ultimi mesi, entra nel “mood pasquale” e viene farcita con ricotta aromatizzata al millefiori e grano Chirico. Essa sarà presentata per la prima volta  venerdì 31 marzo, alle ore 13.30, a Palazzo Petrucci, nel corso della cerimonia di premiazione del concorso.

Il menu dell’evento, interamente studiato e realizzato con il grano Chirico, sarà a cura della scuola di cucina e pasticceria Dolce & Salato guidata dallo chef Giuseppe Daddio in sinergia con lo chef di Palazzo Petrucci Lino Scarallo. Saranno serviti: bocconcini di maiale, papaccelle e crema di grano, zeppoline di pasta cresciuta con lardo ed erbette, baccalà e grano in crosta di pane verde, muffin di grano e salame.  Dulcis in fundo, saranno serviti quattro dessert griffati da nomi importanti della pasticceria campana: la Pastiera scomposta di Lino Scarallo; la Sfogliacampanella di grano di Vincenzo Ferrieri; la Pastiera Inversa di Giuseppe Daddio; il Chirigrano di Casa Infante.

 
FB: Grazia Guarino 
TWITTER: @gnamgnamstyle – @GraziaGuarino_
INSTAGRAM: graziaguarino_gnamgnamstyle
LINKEDIN: Grazia Guarino

 

Pubblicato in Food | Lascia un commento

The Kilt: un angolo di Scozia a Pomigliano, ma con un sapore tutto campano.

img_4893

Questo blog esiste ormai da 10 anni. Li compie domani e festeggerò con un post speciale. Nel frattempo, siccome gli anni sono tanti, succede sempre più spesso che le persone mi chiedano: “CONOSCI UN BUON PUB/PIZZERIA/RISTORANTE NEL POSTO XY?”

E’ l’evoluzione naturale di una dummy culinaria che ha scoperto di amare il cibo più della bilancia (a a dieta prima o poi mi ci rimetto, sappiatelo!). Comunque, a queste domande rispondo sempre con attenzione: ci sono in gioco gli amici che mi chiedono il consiglio e anche i locali che indico, due fuochi cari da cui non voglio farmi bruciare.

Così è capitato con The Kilt, pub in via Leopardi a Pomigliano, aperto da tre anni, che coniuga lo stile scozzese e la vasta e accurata selezione di birre, le carni irlandesi alla griglia, gli hamburger preparati al momento, con la tradizione napoletana. Nella nostra serata, ad esempio, abbiamo assaggiato un pane particolare, leggerissimo, condito con friarielli e salsiccia, e anche una fagiolata con carne di cinghiale servita in un panino.

Un pub piccolo, curato, dove la cucina e il buon bere riflettono la cura e l’amore del giovane patron Antonio Ceruti.

Ho davvero apprezzato sia la Messicana (hamburger di cinghiale sbriciolato, fagioli borlotti, salsa barbecue, crema di formaggio e peperoncino) che il Panino “Brutto ma buono” con salsiccia, fior di latte di Agerola, friarielli, realizzato con un pane davvero favoloso.

In un pub del genere anche la chiusura è stata all’altezza, con la SfogliaCampanella di Vincenzo Ferrieri. Cos’è? Una meraviglia!

Non è una sfogliatella, non è un babà, né tanto meno un dolce alla ricotta. Una ricetta rimasta per quasi un secolo nella memoria di una storica famiglia di pasticceri partenopei, i Ferrieri, torna a vivere. La sintesi della tradizione pasticcera del capoluogo campano si chiama “Sfogliacampanella”, un dolce che non finisce mai di stupire con i suoi tre strati di gusto: presenta all’esterno la sfogliata a pasta riccia e dentro, avvolto in un cuore di cioccolato e in una raffinata mousse a base di ricotta, il babà in versione mignon. Sembra facile ma non lo è. Il segreto è nella crema di ricotta miscelata. Un dolce che invita chi lo assaggia a prendersi del tempo, obbliga i golosi a concedersi diversi momenti di piacere assaporando la tradizione che lo accompagna e magari cercando di indovinare la sua antica e preziosa ricetta. ”

Bisogna provare tutti i gusti delle sfogliacampanella: il mio preferito, oltre al tradizionale, è croccantino!

Insomma, alle domanda di un caro amico “quale pub consiglieresti fuori città?” Io ho risposto col cuore: The Kilt!

 

Pubblicato in Food | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Masseria Guida: il posto che mancava sul Vesuvio

masseriaguida

Sono una vesuviana e ho ben presente quanto bello sia il mio contesto: il panorama, l’aria, la vegetazione.  Da foodblogger, poi, so anche quanto i nostri prodotti siano meravigliosi: l’albicocca pellecchiella, il pomodorino del piennolo, quello giallo.

Eppure, mancano posti belli in cui rilassarsi, in cui godersi una giornata di sole, oppure organizzare un evento. L’anno scorso, in occasione di una serata sulle tipicità, scoprii una bella realtà quale Villa Andrea d’Isernia; quest’anno, complice un altro bell’evento, di cui parlerò a breve, ho scoperto invece Masseria Guida, un complesso formato da un agriturismo di lusso, un relais, un ristorante gourmet con annessa cantina, un ristorantino informale e una spa (in costruzione).

L’esterno

Continua a leggere

Pubblicato in Food | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento