Web » Saldi 2014: cosa comprare entro i 50 euro

img da web

Eccoci alla fine della prima settimana totalmente lavorativa: abbiamo consumato frutta secca e pandori, promesso (e talvolta non mantenuto) 5 gg di dieta depurativa, affrontato incombenze e routine, archiviato i regali brutti e gli incontri con la suocera. Quello che sta per venire ora è  il “vero” momento di “Festa”(almeno per noi donne): il primo week end di SALDI!

(nonostante l’incipit sia da rivista rosa e sembri quello di una che ha una Visa Gold una Mastercard Platinum o insomma un discreto conto, lo so che pure voi che mi leggete siete precari, sfasulati, disoccupati o stipendiati con prole a carico quindi non temete: ci terremo entro i 50 euro!)

Ci sono alcune cose che in saldo non bisogna proprio farsi scappare:

1)le cose un pò folli, ma sempre utili come un accessorio Desigual (borsa o portamonete nuovo di zecca, scontato al 40%);

2) gli intramontabili come un tubino nero (molto bello questo Benetton che viene poco più di 40 euro);

3) le “chiccherie” come un paio di pantofole veramente di lusso (tipo queste Asos, particolarissime e in molti casi a metà prezzo);

4) le “amenities” -come si dice negli alberghi- ovvero quelle piccole cose che danno l’idea del comfort, anche casalingo come le borsette da trucco   o un minikit crema corpo e docciaschiuma al 70% da Sephora;

5) un paio di scarpe sportive, ma molto modaiole come queste della Diadora;

6) l’inverno è freddo e se non si ha un cappotto nuovo si può mascherare uno vecchio con una bella sciarpa, ampia e abbondante come quelli molto belli anche con cappuccio tipo questi di Even&Odd;

7) per valorizzarsi meglio non dimenticare un paio di scarpe col tacco: queste di Gaudì mi sembrano perfette e comunque con le décolleté non si sbaglia mai;

8) che siate andare in giro realmente o, come faccio io, virtualmente, comprare stanca in ogni caso; meglio concedersi qualche ghiotteneria culinaria da conservare gelosamente per tutto l’inverno: il cioccolato Amedei potrebbe essere un ottimo genere di conforto, qui è scontato;

9) un passito, per concludere con un pò di dolcezza qualunque serata amara (di quelle che capitano quando il capo acquistato, una volta provato a casa non è risplendente come era sembrato al momento dell’acquisto…);

10) alla fine di tanta eccitazione shopping ci vuole  qualcosa per dormire tranquilli, tipo dei nuovi meravigliosi copripiumini, o anche dei cuscini, raccolti in sconto qui.

E per concludere i consigli infallibili per i saldi:

- organizzarsi e prendersi del tempo; che sia online o dal vivo la “missione saldi” richiede calma e pazienza e possibilmente orari “controcorrente” (nei centri commerciali preferire le pausa pranzo, anche sgranocchiando un panino) o aggregatori di negozi online;

- studiare tutte le riviste di moda per le tendenze di stagione: tutto quello che si porta NON va acquistato (eccetto rare eccezioni): probabilmente lo metterete solo 1 mese o 2 e l’anno prossimo dovrete buttarlo sul fondo dell’armadio;

-se avete figli, non girate per i negozi con loro: i loro capiricci e i vostri sensi di colpa vi faranno spendere poco e male; se avete mariti, non girate per negozi con loro: la loro ansia di fare presto vi porterà a comprare di fretta; se avete amiche, sceglietele con cura, alcune sono competitive e vi consiglieranno male. Se non avete nessuno, perchè siete single, avete un lavoro lontano da casa, una vita incasinata…una volta tanto, in periodo di saldi…gioitene: siete i soggetti che compreranno meglio!

Potrebbe interessarti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>