Food » The chef Ti Prendo per la gola!

ok

Update: la puntata c’è stata e il programma è migliorato. Vediamo se andando avanti si salva!

Stasera ci sarà la terza puntata di The chef, il nuovo talent di cucina che va in onda su la5, con gli chef La Mantia e Oldani e i coach Chiara Maci e Alessio Algherini. Il programma è stato già molto criticato (da Tvblog, da Dissapore, dai commentatori) e non mi pare quindi il caso di infierire, ma effettivamente solo di sottolineare che non ha ritmo, non ha struttura e non ha appeal. Probabilmente, contrariamente a quello che succedeva nella seconda stagione de I menù di Benedetta, dove era tangibile una stanchezza del personaggio e tutto sommato invece studio e redazione reggevano, qui si registra l’inverso: i 4 protagonisti mi sembrano la parte migliore del programma, mentre quello che si riscontra è proprio un disfacimento della parte autoriale e di regia (montaggio e inquadrature sono decisamente sbagliati e la voce off è davvero terribile). Oldani e La Mantia sono una potenza, Chiara Maci è bella e brava ma sembra a disagio, Algherini è inutile.

Quindi, in attesa di vedere se stasera il talent migliorerà almeno un pò, meglio parlare di un programma che invece funziona fin dalle sue prime puntate: “Ti prendo per la gola” di RealTime. Inutile dire che a Real Time, invece, non sbagliano un colpo: il programma è accattivante, ben fatto da ogni punto di vista, condotto da un volto nuovo e indovinato come quello di Valentina Raffaelli, che viene dal food design. L’ambientazione scelta è quella di EatItaly Roma, quindi contemporanea, bella, luccicante; la struttura del programma ricorda anche quella dei giochi di coppia d’importazione americana, la realizzazione delle ricette è affidata ai concorrenti col supporto (il coach) dello chef che risulta bravo a non invadere ma è comunque presente. La grafica è bella, i tappetini musicali sono giusti, il tempo è moderato, scivola via leggero in un programma con poche pretese e molta cura che diverrà sicuramente un piccolo cul tra gli appassionati.

Potrebbe interessarti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>